Translate

Castello di San Giusto| Trieste


Il Castello di San Giusto si erge sul colle che domina la città di Trieste, il suo golfo ed il suo entroterra. La costruzione della fortezza, voluta dagli imperatori d'Austria per proteggere e controllare la città, fu realizzata nell'ex foro romano di cui si ritrovano diverse testimonianze, fra cui la ricostruzione del colonnato della basilica al fianco del prospetto del castello.


L'edificazione ebbe inizio con la Casa del Capitano (un abitazione fortificata affiancata da una torre a "L") successivamente inglobata in una fortezza triangolare munita ai tre vertici di bastioni, di diversa forma perché man mano aggiornati sulle più moderne tecniche belliche e difensive.

Monumento ai caduti
scalinata d'accesso all'area del Castello di San Giusto
Monumento ai caduti


Dal 1936 il Castello, trasformato in un museo aperto al pubblico a seguito di un radicale intervento di restauro, è diventato uno dei simboli della città, sia perché dai suoi camminamenti di ronda lo sguardo abbraccia un magnifico panorama, sia perché al suo interno ospita le due importanti sezioni dei Civici Musei di Storia ed Arte: il Civico Museo del Castello di San Giusto-Armeria e il Lapidario Tergestino al Bastione Lalio.



Attraverso il ponte levatoio, un ampio vestibolo, costruito nel 1557, accoglie numerose lapidi triestine databili dal '500 all'800 e due grandi automi batti-ore ottocenteschi, noti alla città Michez e Jachez, provenienti dall'orologio del Palazzo Municipale di Trieste in Piazza dell'Unità


Visita al Lapidario Tergestino


All'interno del Bastione Lalio si articola un percorso espositivo che illustra la Tergeste romana attraverso i monumenti provenienti dall'area capitolina (area di S.Giusto: basilica civica, foro e propileo), dai luoghi di culto (con dediche a Giove, Cibele, Silvano, Bona Dea, Ercole e Minerva), dalle mura, dal Teatro (serie di statue dalla scena) e dalle necropoli: are, stele, cippi, urne e sarcofagi che ricordano i nomi degli antichi tergestini.



 


Una sala è dedicata ai mosaici provenienti dalla lussuosa villa marittima rivenuta lungo la costa, presso Barcola. Databili tra la fine del I sec a.C. e la metà del I d.C., documentano il gusto raffinato dei ricchi proprietari che vollero imitare le ville di Augusto, Tiberio e Nerone.

 

Il vasto cortile delle Milizie è racchiuso dalle mura della fortezza, alla cui sommità corrono i camminamenti di ronda allo scoperto: dal Cortile di accede al Lapidario Tergestino, alla Sala dei Cannoni e alla Bottega del Vino.

 


 


Le mura intorno ai camminamenti di ronda aperture per il controllo del territorio

 

Panorama dai camminamenti di ronda



Sala dei Cannoni

 

Frontale al Castello, troviamo la Cattedrale di San Giusto Martire.


 



Fonti: 
www.castellodisangiustotrieste.it

Info utili:
Civico Museo del Castello di San Giusto-Armeria 
Lapidario Tergestino al Bastione LAlio
AIM - Alinari Image Museum

Piazza della Cattedrale, 3
34121 Trieste
Tel. + 39 040 309362
       + 39 040 6754068

 Se ti piacciono i miei post lasciami una reazione e/o con un commento qui sotto.

Clicca qui per tutti gli altri post su

Ti ricordo che trovi tutti i miei aggiornamenti sui post pubblicati sulla mia pagina Instagram

Baci e fusa
Flo&Leo

Commenti

I post più letti questa settimana

Il potere dei colori nell'arredo

Sai riconoscere gli Stili d'Arredo?

SEGUIMI SU ⬇️

NEWS D'ARCHITETTURA E DESIGN