Translate

Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright


Frank Lloyd Wright è stato uno degli architetti più prolifici e conosciuti del XX secolo. Insieme con Le Corbusier, Walter Gropius, Ludwig Mies van der Rohe e Alvar Aalto è considerato un maestro del Movimento Moderno
Sue sono alcune delle opere più importanti della storia dell'architettura. Ecco quindi, una carrellata sulle sue opere più amate e famose.

1. Il Guggenheim Museum, New York 
(1943-1959)
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Il Guggenheim Museum, New York
fonte immagine
Il Solomon R. Guggenheim Museum è un museo di arte moderna e arte contemporanea, fondato nel 1937, con sede al numero 1071 della Quinta Strada, a New York, negli Stati Uniti d'America. La sua sede attuale è un'opera di Frank Lloyd Wright del 1943, tra le più importanti architetture del XX secolo.

Quando gli venne chiesto perchè avesse scelto la rampa invece dei tradizionali piani sovrapposti, Wright spiegò che, a suo avviso, per i visitatori sarebbe stato più comodo entrare nell'edificio, prendere l'ascensore fino alla rampa superiore, ridiscendendo a poco a poco la rampa che circonda un pozzo aperto, avere sempre la possibilità di prendere l'ascensore a ogni piano per risalire o scendere ai piani inferiori e ritrovarsi infine, conclusa la visita, al piano terra, vicino all'uscita. 
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Il Guggenheim Museum, New York
fonte immagine
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Il Guggenheim Museum, New York
fonte immagine
Aggiungeva Wright che in molti musei tradizionali il pubblico deve attraversare lunghe gallerie e ritornare sui suoi passi per poter uscire. Guggenheim era pieno di entusiasmo per questa concezione di una spirale ascendente e sostenne il progetto fino alla sua morte, nel 1949. Tra il 1943 e il 1956, la costruzione dell'edificio fu più volte ritardata, causa dei cambiamenti nelle condizioni del luogo, dei regolamenti edilizi, dei mutamenti di programma del museo stesso e di aumenti del costo dei materiali e di costruzione. Infine, il 16 agosto del 1956, i lavori di scavo e la costruzione dell'edificio decollò.
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Il Guggenheim Museum, New York
fonte immagine
Quando Wright morì nell'aprile 1959, l'opera era in gran parte terminata e non mancavano che le ultime finiture. Sei mesi dopo, il 21 ottobre, il museo fu aperto al pubblico.
Durante la costruzione, al direttore e agli amministratori del museo fu inviata una lettera, firmata da numerosi artisti, i quali lamentavano che le pareti inclinate e le rampe non sarebbero state adatte all'esposizione dei quadri.
"Perché credete che i muri del Solomon R. Guggenheim Museum siano leggermente inclinati verso l'esterno?
Perché il fondatore e il suo architetto ritengono che i quadri appesi a muri che si inclinano leggermente all'indietro vengano visti sotto una prospettiva migliore e siano illuminati meglio che se fossero perfettamente dritti.
Questa è la caratteristica principale del nostro edificio ed è basandosi su questa ipotesi che il museo è stato costruito. 
È un'idea nuova, ma è valida. È un'idea che può costituire un precedente di grande importanza."

2. Casa Edgar J. Kaufmann, Mill Run, Pennsylvania 
"Casa sulla cascata"
(1935-1939)
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Edgar J. Kaufmann, Mill Run, Pennsylvania  "Casa sulla cascata"
fonte immagine
La Casa sulla cascata è il nome italiano con cui è più nota Fallingwater, o Casa Kaufmann dal nome del suo proprietario, una villa progettata e realizzata sul ruscello Bear Run nei pressi di Mill Run in Pennsylvania dall'architetto Frank Lloyd Wright e considerata uno dei capolavori dell'architettura organica.

In una conferenza alla Taliesin Fellowship, Wright disse di questa casa:
"Fallingwater è una grande benedizione fra quelle che si possono ricevere qui sulla terra. Penso che niente abbia mai uguagliato il coordinamento, l'espressione empatica del grande principio di serenità  in cui foresta, torrente roccia e tutti gli elementi dela costruzione formano un'associazione così quieta che veramente, se vi mettete in ascolto, non percepite alcun rumore, nonostante vi sia la musica del torrente. Ma si ascolta Fallingwater così come si ascolta la quiete della campagna..."
Ciò che l'edificio riesce a fare più di ogni altra abitazione privata è di porre l'uomo in rapporto con la natura. Questo importante rapporto dell'uomo con il paesaggio è profondamente radicato in Wright. La Casa sulla Cascata è celebre nel mondo intero, in particolare per le fotografie scattate dalla base della cascata verso i balconi e le terrazze aggettanti.
In questa casa, Wright ha messo i suoi abitanti in relazione stretta con la gola della montagna, gli alberi, il fogliame e i fiori selvatici. All'interno, la gloria dell'ambiente naturale è ovunque accentuata, introdotta e trasformata in parte integrante della vita quotidiana. Il primo piano si apre su tre direzioni diverse, con terrazze che portano all'esterno in due direzioni: la prima dà sul lato a monte, la seconda sovrasta le rocce e la cascata. Le camere del piano superiore hanno ciascuna una terrazza, e così pure lo studio e la camera a galleria del terzo piano danno su una terrazza esterna.
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Edgar J. Kaufmann, Mill Run, Pennsylvania  "Casa sulla cascata"
fonte immagine

Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Edgar J. Kaufmann, Mill Run, Pennsylvania  "Casa sulla cascata"
fonte immagine
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Edgar J. Kaufmann, Mill Run, Pennsylvania  "Casa sulla cascata"
fonte immagine
Tutti gli elementi verticali della casa sono costruiti in pietra locale, con "sporgenze" o pietra leggermente in rilievo, per conferire alla superficie dei muri un aspetto più scultoreo. Tutti gli elementi orizzontali sono in calcestruzzo armato gettato in opera. I pavimenti sono ovunque rivestiti in pietra così come i muri. Le opere di falegnameria sono in noce marezzato e sono state realizzate con molta finezza. Un camino coperto, a semicerchio, collega la casa principale alla casa per gli ospiti situata più in alto sulla collina.

Nel 1991 l'American Institute of Architects ha dichiarato Fallingwater come «la migliore opera architettonica americana di tutti i tempi».
Dal 7 luglio 2019 fa parte del patrimonio dell'umanità, all'interno del sito seriale Le opere architettoniche del XX secolo di Frank Lloyd Wright.

3. Casa Frederick C. Robie, Chicago, Illinois 
(1908-1909)
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Frederick C. Robie, Chicago, Illinois
fonte immagine
Una delle ragioni del successo della casa sta nelle esigenze espresse dal cliente, che voleva una costruzione resistente agli incendi, senza spazi "a scatola" e priva dei consueti elementi "decorativi", come tende, tappeti di serie, ecc. Il committente era un tecnico e voleva una casa che funzionasse come una macchina di precisione
La collocazione d'angolo del terreno spiega alcune delle soluzioni progettuali: come in molte "case della Prateria", la sala giochi, la sala da biliardo, il locale della caldaia, la lavanderia e la dispensa situate al piano terra, comprendente anche l'ingresso, disposto lateralmente, e le scale che portano al primo piano. Questo è costituito da un unico lungo spazio, con al centro il camino, che separa la zona pranzo dalla zona soggiorno. Le camere da letto sono situate al piano superiore, formato da una torre-belvedere.
Questo gioco su spazi privati ​​fu richiesto dal cliente, che insistette sull'idea di "vedere i suoi vicini senza essere visti". Wright in particolare si avvicinò a questa richiesta con un enorme sbalzo sul portico rivolto a ovest che si estendeva verso l'esterno di 10 piedi dal suo membro strutturale più vicino e 21 'dal molo in muratura più vicino.
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Frederick C. Robie, Chicago, Illinois
fonte immagine
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Frederick C. Robie, Chicago, Illinois
fonte immagine
La Robie House rappresenta uno dei massimi esempi della Prairie School, uno stile che ebbe Wright come grande interprete; la concezione dell'edificio, non dissimile dai precetti dell'architettura organica, si basava sull'idea che le costruzioni acquisissero forma e particolari a seconda dell'ambiente che le circondava, quasi dovessero essere concepite come frutti del terreno in cui si trovavano. Wright progettò non soltanto la forma esterna della casa, ma anche spazi interni e disposizioni delle stanze, luci, finestre ed arredamenti. Così scrisse egli stesso:
"...è decisamente impossibile considerare l'edificio come un elemento ed il suo arredamento come un altro... sono entrambi semplici dettagli strutturali della sua natura e completezza."

La tavola ha agli angoli quattro pilastri sostenenti lampade di vetro colorato e ripiani per composizioni floreali. Il progetto si basa su un'idea ben definita: la maggior parte delle composizioni floreali con candelabri e candele introducono al centro della tavola una barriera visiva fra i padroni di casa e gli ospiti. Qui, per contro, gli elementi decorativi e i corpi illuminanti sono collocati agli angoli della tavola e lasciano libero lo spazio centrale.
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Frederick C. Robie, Chicago, Illinois
fonte immagine

Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Frederick C. Robie, Chicago, Illinois
fonte immagine
Oggi è una dei National Historic Landmark degli Stati Uniti, in virtù della sua importanza artistica e storica; è conosciuta infatti come la migliore rappresentazione della Prairie School, stile architettonico statunitense degli inizi del Novecento. 
Dal 7 luglio 2019 fa parte del patrimonio dell'umanità, all'interno del sito seriale Le opere architettoniche del XX secolo di Frank Lloyd Wright.

4. Johnson Building, Racine, Wisconsin 
(1936-1939)
Uffici S.C. Johnson (in origine: Johnson Wax Building) è l'edificio che ospita la sede amministrativa mondiale della S.C. Johnson e si trova a Racine in Wisconsin.
Conosciuto anche come Administration Building Johnson Wax, insieme alla vicina torre di 14 piani, denominata Johnson Wax Research Tower (Torre della Ricerca Johnson Wax) (costruita 1944-1950), nel 1976 sono stati riconosciuti come National Historic Landmark Monumento Storico Nazionale.
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Johnson Building, Racine, Wisconsin
fonte immagine
Quando i nuovi uffici della S.C. Johnson and Son Company aprirono i battenti dopo tre anni di lavori, lo scalpore che essi suscitarono fu straordinario. Nel suo numero dell'8 maggio 1939, la rivista Life così descriveva il complesso: 
"Spettacolare come la più vistosa scenografia hollywoodiana, esso è semplicemente la risposta del genio creativo al problema della progettazione di un luogo funzionale e confortevole al massimo e, al contempo, bello, e dove direttori e impiegati della Johnson Wax potessero lavorare".
L'edificio era situato in una zona industriale e Wright decise anche in questo caso di creare uno spazio chiuso ed ermetico con illuminazione zenitale, come negli uffici della Larkin.
Nel grande ufficio collettivo si erge una foresta di sottili pilastri in calcestruzzo bianco, che si allargano al sommo e formano il soffitto.
Negli spazi fra questi cerchi sono disposti lucernari costituiti da fasci di tubi di vetro. Agli angoli, là dove i muri solitamente si congiungono al soffitto, i muri stessi non sono a tutt'altezza, ma proseguono in tubi di vetro che arrivano al soffitto e si collegano ai lucernari.
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Johnson Building, Racine, Wisconsin
fonte immagine
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Johnson Building, Racine, Wisconsin
fonte immagine
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Johnson Building, Racine, Wisconsin
fonte immagine
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Johnson Building, Racine, Wisconsin
fonte immagine
L'ingresso è interno alla struttura e penetra nell'edificio su un lato, mentre sull'altro è ricavata una tettoia per automobili. Tutto l'arredamento, fabbricato dalla Steelcase, è stato progettato appositamente per l'edificio. Il rosso-bruno caldo dei mattoni riveste anche la piastra di calcestruzzo del piano terra; le finiture in pietra bianca e i pilastri di calcestruzzo formano un contrasto sottile.

5. Casa Ward W. Willits, Highland Park, Illinois 
(1902-1903)
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Ward W. Willits, Highland Park, Illinois
fonte immagine
Progettata nel 1901, la casa Willits è considerata una delle prime delle grandi case della Prairie School. Costruita nel sobborgo di Chicago di Highland Park, nell'Illinois, in uno spazioso terreno periferico, la casa presenta una facciata simmetrica rispetto alla strada. Uno dei punti più interessanti della casa è la capacità di Wright di combinare perfettamente l'architettura con la natura
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Ward W. Willits, Highland Park, Illinois
fonte immagine
Costruita in cemento intonacato, le sue facciate bianche sono valorizzate da finiture di legno verniciate di nero. La pianta è cruciforme, e ne costituisce la caratteristica principale. Il soggiorno, la sala da pranzo e la zona d'ingresso sono separati da elementi architettonici più che da pareti e porte. Come in casa Dana, il camino è il cuore della casa, circondato da sedili fissi. 
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Ward W. Willits, Highland Park, Illinois
fonte immagine
Le 5 opere più amate di Frank Lloyd Wright Casa Ward W. Willits, Highland Park, Illinois
fonte immagine
Nelle sue prime opere Wright tentò più volte d'introdurre mobili da lui stesso progettati, ma, con sua grande delusione, scoprì che i clienti, quando la casa era terminata, vi installavano i loro vecchi mobili. Costruendo librerie, sedili, credenze e armadi a muro incassati era sicuro che almeno gli arredi di base sarebbero stari in armonia con al concezione generale. Anche l'architettura del paesaggio era studiata insieme con al casa, per aumentare in senso di unità progettuale.
Fonti:
- Bruce Brooks Pfeiffer, F.L.Wright, in Taschen GmbH, 2021;
- Ariannadps, Frank Lloyd Wright: 5 opere per amare il più grande architetto americano, 30 Nov 16, in lasottilelineadombra.com,https://bit.ly/3pJnqww;
- Alessandro Mussolini, 10 fatti poco noti sul Guggenheim Museum di New York, 18 Ott 19, in living.corriere.it, https://bit.ly/32RtpXq;
- Redazione archeyes, Fallingwater House by Frank Lloyd Wright / Edgar J. Kaufmann House, 22 feb 21, in archeyes.com https://bit.ly/3EHSP73;
Adelyn Perez, AD Classics: Frederick C. Robie House / Frank Lloyd Wright, 16 Mag 10, in archdaily.com, https://bit.ly/3Jp8iwe;
- Redazione di scjohnson, Progettato per essere d’ispirazione: la firma di Frank Lloyd Wright sull’edificio degli uffici amministrativi di SC Johnson, in scjohnson.com, https://bit.ly/31gOfz1
____________________

Se questo post ti è piaciuto puoi:
🔸
Scrivermi le tue impressioni in un commento qui sotto
🔸
Inoltra questo articolo ai tuoi amici
🔸
Non dimenticarti di lasciare un like al post su instagram

✨Grazie✨
____________________

Commenti

powered by TinyLetter

Generic

I vostri post preferiti