Translate

Sketch| Tribute to BAUHAUS

100 anni dall'evoluzione del Bauhaus!

Il mio Sketch celebrativo della scuola d'arte, design e architettura del Bauhaus
Cat and Architect
"Forniamo dunque una nuova corporazione degli artigiani, senza però quell'arroganza di classe che vorrebbe erigere un muro di alterigia tra artigiani e artisti! Impegniamo insieme la nostra volontà, la nostra inventiva, la nostra creatività nella nuova attività edilizia del futuro, la quale sarà tutto in una sola forma: architettura e scultura e pittura, e da milioni di mani di artigiani si innalzerà verso il cielo come un simbolo cristallino di una nuova fede che sta sorgendo."
(Programma del Bauhaus di Weimar, 1919)

fonte immagine
Il Bauhaus, istituzione formale più influente del XX secolo per l'architettura, il design e la pedagogia dell'arte, fu il risultato del dibattito culturale che esplose in Germania all'inizio dello scorso secolo e che riguardava i rapporti reciproci tra l'insegnamento delle belle arti e quello delle arti applicative, con Gropius, direttore dell'istituto, che sosteneva la relativa autonomia di quest'ultime.
Arch. Walter Gropius
fonte immagine
Gropius era favorevole a un insegnamento progettuale basato su laboratori sia per i designer che per gli artigiani, mentre il Mackensen, direttore dell'Accademia granducale di Belle Arti, difendeva la linea idealistica prussiana, insistendo sul fatto che gli artisti-artigiani dovessero formarsi in una accademia di belle arti.
Proprio da questo conflitto nacque nel 1919 la scuola del Bauhaus, come compromesso intellettuale destinato ad influenzare per sempre lo scenario artistico del mondo.
foto storica del laboratorio di pubblicità del Bauhaus, 1926
fonte immagine

Il Bauhaus gettò così le basi e i modelli normativi di ciò che oggi conosciamo come design industriale e grafico; infatti prima del 1919 non esisteva l'idea del Design e di Grafica come discipline didattiche e/o come espressioni artistiche come la si intende oggi.
Ha inoltre, stabilito le basi accademiche su cui una delle tendenze predominanti della nuova architettura moderna sarebbe basata in larga misura, incorporando una nuova estetica che coprirà tutti gli aspetti della vita quotidiana.
Nondimeno, le opere del Bauhaus di Weimar e Dessau sono state dichiarate patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1996.

fonte immagine

Per quest'anniversario, diverse sono le iniziative culturali che si stanno realizzando in tutta Europa, e anche la Calabria ha dato il proprio contributo tramite la mostra tematica realizzata a Catanzaro presso il Museo di Arte Contemporanea, MArCA:
 "Bauhaus100 / 1919 - 2019. Dal movimento moderno al razionalismo in Italia,
 fino al concetto di design contemporaneo"

Ho voluto, quindi, anch'io partecipare a questa iniziativa visitando il percorso espositivo sui protagonisti, i principi, le opere e le influenze che hanno caratterizzato la storia della storica scuola fondata da Walter Gropius cento anni fa, approfondendo l'influenza sul territorio calabrese.

 
L'evoluzione della struttura della scuola.




Laboratorio di pubblicità e tipografia Bauhaus

Il percorso espositivo, seguendo una scansione cromatica che riprende i colori simbolo del Bauhaus, ripercorre la storia della scuola, soffermandosi anche sugli aspetti architettonici delle sue sedi - Weimar, Dessau e Berlino - e sull'influenza che ha avuto nella città di Catanzaro, attraverso il caso studio dell'Ex Albergo Moderno, voluto dall'imprenditore Eugenio Mancuso.

 

"Subito dopo la grande crisi del'29, in Calabria uno dei pochi imprenditori ad avere la forza e l'intraprendenza di fare una grande scommessa di prestigio sul territorio fu Eugenio Mancuso, un uomo a cui la storia della città di Catanzaro deve molto: il deus ex machina del passaggio della cultura ottocentesca della città al moderno.
Nel 1932, Eugenio Mancuso acquistò dal Comune di Catanzaro un'area posta ai margini di Piazza Matteotti, in precedenza adibita a discarica di rifiuti.
Concepì per la zona quello che per molti anni ne sarebbe stato il baricentro culturale, sociale e politico. Una struttura ricettiva di livello europeo, edificata con sistemi e materiali innovativi che prese il nome di GRANDE ALBERGO MODERNO.



Supportato dall'ing. Alberto Bedarida, incaricò la scuola Bauhaus di dare un volto alla sua visione. La scuola tedesca, in quegli anni era ancora considerata un faro nell'architettura internazionale, nonostante fosse osteggiata dal regime nazista.
La consegna del progetto avvenne in circostanze romanzesche: la scuola era perseguitata e pertanto anche dalla comunità cittadina era vista con sospetto.
Il progetto di massima, fu elaborato in grande segreto e portato in Italia con uno stratagemma: Mancuso andò a prenderlo a Lipsia, approfittando di una Fiera Campionaria, per poi farlo firmare allo stesso Ing. Bedarida una volta arrivato a Catanzaro.
I lavori ebbero una veloce evoluzione tanto che pure trattandosi, per la sua mole, di un edificio imponente, sarà completato e inaugurato nel 1935."
(testo tratto dalle pannellature della mostra)



L'edificio oggi


I manifesti più famosi del Bauhaus.


 

Esposizione di alcuni pezzi storici della più importante scuola del Design.


Sedia Cesca di Marcel Breur - 1928
Set di scacchi Bauhaus di Josef Hearwig - 1923
Posacenere di Marianne Brandt - 1924

Conoscevi già il Bauhaus? Cosa ne pensi? Ti piace?
Fammelo sapere con una reazione qui sotto e/o con un commento.

Se ti piacciono i miei disegni lasciami una reazione e/o con un commento qui sotto.
Clicca qui per tutti gli altri Sketches
Ti ricordo che trovi tutti i miei aggiornamenti sui post pubblicati sulla mia pagina Instagram

Baci e fusa
Flo&Leo
Segui i miei album su Instagram



Consigliato per te:
          

Commenti

I post più letti questa settimana

Il potere dei colori nell'arredo

Sai riconoscere gli Stili d'Arredo?

SEGUIMI SU ⬇️

NEWS D'ARCHITETTURA E DESIGN