Translate

ArchiPills| Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma

Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine
Nel 1994 il Comune di Roma bandisce una gara internazionale a inviti per la realizzazione del Nuovo Auditorium. A vincere la gara è l’ingegno di Renzo Piano. E dopo quasi dieci anni di susseguirsi di problemi operativi di cantiere ed atti amministrativi, nel 2002 vengono inaugurate le tre sale principali dell’Auditorium Parco della Musica. La Sala Petrassi, la Sala Sinopoli e la Sala Santa Cecilia.
Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine
L’intero complesso si articola in tre giganti strutture a forma di scarabeo, i così detti Bugs. Essi si affacciano su una Cavea, intitolata al Maestro Luciano Berio, altimetricamente più bassa e nodo centrale dell’intero progetto. Questa costituisce a tutti gli effetti una quarta sala all’aperto in grado di ospitare fino a 3000 spettatori. E si trasforma in una meravigliosa pista di pattinaggio su ghiaccio nei mesi invernali. La duplice funzione della Cavea, quella di teatro e quella di piazza, la integrano perfettamente nel contesto urbano circostante.
Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine
Gli accessi alle tre sale principali convergono in un anello centrale, denominato Foyer. Un’area multifunzionale all’interno della quale si sviluppa un percorso luminoso di 20 installazioni al neon progettate dall’artista toscano Maurizio Nannucci. Oltre alle tre sale maggiori, l’Auditorium possiede altre 6 sale polivalenti. Tre sale gemelle denominate Studio 1, Studio 2 e Studio 3 (Studios), di circa 120 m2 ciascuna. Poi il Teatro Studio e la Sala del Coro, con spazi di prova e attività secondarie. Infine la sala ospiti, destinata all’accoglienza e alle riunioni più modeste.
Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine
La distribuzione anulare attorno all'anfiteatro all'aperto delle tre sale principali, risolve i problemi acustici delle singole sale musicali, che risultano isolate e indipendenti sia in termini funzionali che di gestione, collegate attraverso un'unica galleria coperta dalla quale si accede anche al museo degli strumenti musicali e al sito archeologico della villa romana scoperta durante il cantiere.
Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine

Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine
La scelta insediativa operata per l'Auditorium è volta a completare, con un raccordo organico, l'orografia del paesaggio esistente, nel tentativo di ricomporre l'artificiosa frattura venutasi a creare tra le propaggini inferiori della collina dei Parioli e la pianura fluviale su cui è stato costruito il vicino Villaggio Olimpico, a ridosso del quartiere Flaminio.
Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine
L'integrazione avviene attraverso l'adozione di un grande parco alberato pubblico, di oltre trentamila metri quadrati di superficie, che riveste tutta l'area dell'intervento, ospitando le tre "casse armoniche" rispettivamente da 700, 1200, 2700 posti (sala piccola, media e grande), rivestite in piombo come le cupole delle chiese rinascimentali e barocche della capitale.
In continuità con altri spazi musicali costruirti da Piano (dal centro IRCAM a Parigi, al Lingotto di Torino, fino all'Auditorium Paganini di Parma) gli interni sono modellati sulla base di un'attenta analisi acustica eseguita in laboratorio con specialisti del suono per ottenere la configurazione più adatta in relazione al tipo di musica eseguita (dai concerti sinfonici con orchestra alle musiche sperimentali). 
Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine
Se esternamente le tre geometrie risultano simili, all'interno la posizione dei pannelli acustici riflettenti genera spazi diversi, rivestiti in legno di ciliegio come i migliori strumenti musicali.
Auditorium Parco della Musica by Renzo Piano, 2002 Roma
fonte immagine



Fonti:
- Giovanni Leoni, Renzo Piano, Motta Architettura s.r.l., Milano, 2006, distribuito da Il Sole 24 ORE Business Media s.r.l., Milano, 2009, pag. 58-61;
Ministero della Cultura, Auditorium Parco della Musica, in atlantearchitetture.beniculturali.it, https://bit.ly/3OpWFHV;
Beni Culturali Online, Auditorium Parco della Musica, in beniculturalionline.it, https://bit.ly/386Yjh8;
- Matteo Tomellini, Auditorium Parco della Musica, un capolavoro di ingegneria a Roma, in buildingcue.it, gen 2021, https://bit.ly/37xSKZ4
____________________

Se questo post ti è piaciuto puoi:
🔸
Scrivermi le tue impressioni in un commento qui sotto
🔸
Inoltra questo articolo ai tuoi amici
🔸
Non dimenticarti di lasciare un like al post su instagram

✨Grazie✨
____________________

✨ Restiamo in contatto ✨
   

Generic IT

Commenti

powered by TinyLetter

Generic

I vostri post preferiti